Architettura fra passato e presente
Il ponte di Papalope

Il ponte di Papalope è un piccolo ma a suo modo monumentale simbolo dell’ingegno umano in grado di attraversare i secoli. Originariamente costruito in epoca romana, venne riattivato dai Pisani nel Medioevo per rafforzare alcune importanti direttrici commerciali e agricole. Una notevole testimonianza di storia locale ma anche di ingegneria: a dispetto di altre costruzioni ben più recenti, ancora nel 2013 è stato in grado di reggere alla prova di una disastrosa alluvione, consentendo il transito verso le numerose aziende agricole del circondario.

Durante il breve dominio pisano su questa parte dell’Isola, a partire dal 1300, il ponte di Papalope (noto anche come Su ponte ’e sos pisanos) ha giocato un ruolo cruciale nel programma di espansione economica della potente repubblica marinara. L’infrastruttura, infatti, facilitava il commercio sia nell’esportazione di bestiame, di prodotti caseari e agricoli, sia nell’importazione di tessuti preziosi e spezie per la conservazione della carne.
Il ponte di Papalope, in sintesi, è stato un caposaldo del programma di sviluppo economico e agricolo di quest’area dove i Pisani hanno introdotto nuove colture e attuato sperimentazioni su varie tipologie di vitigni con il contributo degli ordini monastici giunti in Sardegna dopo lo scisma orientale.

Al ponte si accede percorrendo la SP 46 in direzione Dorgali dove, prima del chilometro 5, si trova un incrocio che conduce a destinazione attraverso una strada in cemento e asfalto.

Eventi
Tutto il giorno Sereno - Vento moderato da ovest
Martedì
35 / 20 °C
Tutto il giorno Sereno - Vento forte da ovest
Mercoledì
37 / 19 °C
Tutto il giorno Sereno - Vento moderato da est
Giovedi
33 / 20 °C
Tutto il giorno Sereno - Vento moderato da est
Venerdì
33 / 21 °C
Tutto il giorno Sereno - Vento moderato da est
Sabato
34 / 23 °C
Tutto il giorno Sereno - Vento forte da est
Domenica
35 / 22 °C
Tutto il giorno Sereno - Vento variabile
Lunedì
38 / 23 °C